Il manifesto del valore artigiano

Il manifesto del valore artigiano

‘Valore artigiano. Valore per l’Italia’

  • 21/03/2022

Il 19 marzo, in occasione della Giornata del valore artigiano, organizzata da Confartigianato per ribadire la necessità di puntare sulla qualità del produrre, sulla sostenibilità economica, sociale e ambientale, sul rispetto delle persone, sul lavoro che dà dignità e crea inclusione, è stato diffuso il manifesto ‘Valore artigiano. Valore per l’Italia’: un appello a ripartire dagli artigiani e dalle piccole imprese e a fare leva sui loro punti di forza. Di seguito il testo.

VALORE ARTIGIANO. VALORE PER L’ITALIA

Un’idea di Paese.

L’Italia è Artigiana.

Se vi è una identità italiana, questo è il suo tratto più distintivo.

Perché artigiano è il nostro modo di concepire l’esistenza, il lavoro, le cose, il mondo, il valore.

In Italia, gli artigiani e le piccole imprese continuano a costituire una realtà economica straordinariamente radicata e vitale; un popolo di persone e imprese, capillarmente diffuso in ogni territorio.

Espressione di una vicenda secolare, la cultura artigiana plasma ancora oggi la nostra quotidianità, permettendo all’Italia di essere una tra le economie più avanzate del pianeta.

È grazie alle sue produzioni di eccellenza che il legame tra lavoro e democrazia, tra mercato e libertà viene rafforzato.

Nella storia del nostro paese l’artigianato è uno dei collanti per tenere insieme le comunità, favorendone la crescita economica, sociale e culturale e imprimendo uno stimolo potente e continuativo verso un lavoro di qualità, creativo e sostenibile.

Lungo la filiera dell’intraprendere personale – vocazione, idea originaria, competenza, coinvolgimento e passione – il lavoro artigiano è centrato sul “senso” del dedicarsi, dell’impegno, del risultato, oltre che sul valore delle relazioni.

Ora, in un tempo sconvolgente e disorientante per il susseguirsi di avvenimenti inimmaginabili, il sentimento che ci anima è quello di sentirci COSTRUTTORI DI FUTURO.

Sostenibilità e digitalizzazione sono destinate a diventare i driver del futuro avviando profondi processi di trasformazione.

Un’occasione preziosa che il mondo artigiano vuole cogliere, accettando senza timori la sfida dell’innovazione, per esaltare ancora di più creatività e diversità e creare un mondo a intelligenza diffusa, inclusivo e contributivo.

Valorizzare lo SPIRITO ARTIGIANO – che si fonda sull’ ingegno, la competenza, l’imprenditività, la responsabilità, il coinvolgimento – conferma una scelta di libertà che costituisce la leva fondamentale per tenere insieme crescita economica e sviluppo umano.

È una scelta di civiltà per contrastare la spinta verso una concentrazione sempre maggiore del potere e della ricchezza.

I LUOGHI, a cui le imprese artigiane sono profondamente legate, costituiscono giacimenti straordinari di energie, competenze e risorse, capaci di trasformare le comunità locali che, pur diverse per cultura, stili di vita, tradizioni professionali, sono però accomunate dallo stesso spirito.

L’artigianato è quindi specchio di quella Italia che non ha mai smesso di mettersi alla prova per trovare una strada distintiva, un percorso incisivo e caratterizzante.

E anche nel futuro che ci attende l’Italia riuscirà a mantenere il suo posto nel mondo solo nella misura in cui sarà capace di salvaguardare e promuovere la varietà delle sue produzioni, delle sue competenze, dei suoi territori, delle sue filiere offrendo alle nuove generazioni la possibilità di vedere accolte le loro vocazioni che, unitamente alla voglia di intrapresa, sono necessarie per raccogliere le sfide del tempo che viviamo.

Il Valore Artigiano è un volano straordinario per il nostro futuro.

È un’idea di Paese. Un’idea d’Italia.

Indietro